fbpx
 

Approfondimenti

La WTO o meglio detta organizzazione mondiale del commercio è un'ente molto importante, basti pensare alla decisione intrapresa che impone dazi all'Europa da Trump dandogli ragione sulla disputa Airbus vs Boing.   Nasce nel 1995 e la sua sede è a Ginevra in Svizzera ed è, come lo stesso nome indica, un'organizzazione internazionale creata allo scopo di supervisionare gli accordi intrapresi tra gli stati membri, oltre 164 di cui 22 hanno il ruolo di osservatori. I membri del WTO sono gli Stati e i 'territori doganali separati', non è molto chiaro e definito in questo il ruolo dell'Unione Europea. Quali sono le funzioni del WTO? A norma dell'Articolo III dell'Accordo di Marrakech le funzioni dell'OMC sono le seguenti: L'OMC favorisce l'attuazione, l'amministrazione e il funzionamento del presente accordo e degli...

Sono in ballo 2,4 miliardi di dollari di prodotti francesi che il presidente Usa intende tassare con delle misure doganali al 100%. Una minaccia? Si tratta di un'azione di risposta alle webtax che la Francia ha intenzione di richiedere ai colossi americani della tecnologia Amazon, Facebook, Google che al momento pagano cifre davvero irrisorie rispetto ai guadagni. "The U.S. Trade Representative has determined that France's Digital Services Tax is unreasonable or discriminatory and burdens or restricts U.S. commerce. The U.S. Trade Representative proposes action in the form of additional duties of up to 100 percent on products of France, according to the filing". Per il Governo statunitense dunque la Webtax è discriminatoria, irragionevole, restrittiva e non comprensibile per  sistema commerciale americano, per questo motivo dunque sono pronti a...

Brexit? A questa domanda, se fino a qualche mese fa si faceva dell'ironia, adesso si risponde con stanchezza e delusione. Soprattutto da chi lavora nei settori del commercio internazionale e non sa se la sua merce prodotta in Uk dovrà essere tra qualche mese considerata prodotta in un paese terzo e a quale prezzo. Una stanchezza generale che si respira un po' ovunque e pare, secondo i sondaggi che le elezioni inglesi anticipate non saranno influenzate da quest'ultima. La parola rimane comunque alle Dogane che ormai da tempo si sono organizzate per controllare il fenomeno 'Brexit'. E se dalla Uk non arrivano buone nuove dal punto di vista commerciale arrivano ottime notizie dal fronte delle energie rinnovabili. L'Enel secondo le parole di Francesco Starace è pronta a puntare...

Customs bites: ritorna il 28 novembre con una sessione pomeridiana. E per chi se l'è perso ecco cosa ci siamo detti! Un appuntamento tra amici, nella casa di C-TRADE, per parlare di dazi, protezionismo, globalizzazione, Brexit e strategia doganale in uno scenario internazionale politicamente caotico, si è svolto lo scorso 22 ottobre. A gestire il workshop i soci fondatori di C-TRADE, Paolo Massari e Lucia Iannuzzi, che hanno dato così inizio ad una nuova stagione di attività di formazione e informazione, caratterizzata da incontri e workshop in azienda, aperti a operatori economici e professionisti e da percorsi formativi via web. Tema del workshop lo scenario internazionale, indefinito e liquido come mai nel passato che pone sfide quotidiane agli operatori commerciali, attori di una competizione sempre più...

Una delle maggiori sfide affrontate dal settore logistico è il miglioramento dell’efficienza lungo tutta la supply chain che, nonostante sia uno dei maggiori simboli della globalizzazione, è caratterizzata da una forte dipendenza dalla burocrazia. Un aspetto significativo di questa burocrazia riguarda la possessione legale dei beni che coinvolge tutti gli stakeholder della catena e che richiedere spesso laboriosi e lunghi passaggi. Un container che parte da un’azienda in Cina con destino Roma passa attraverso la gestione di innumerevoli attori con conseguenti passaggi burocratici che possono risultare molto costosi in termini di denaro e tempo e che potrebbero essere significativamente ridotti implementando la tecnologia della Blockchain per il tracciamento della merce. L’uso della blockchain potrebbe permettere la creazione di un sistema nel quale le informazioni vengono registrate in...

Si chiama Codice doganale dell'Unione, CDU, ed è entrato in vigore il 1 maggio del 2016 e regolamenta in maniera univoca tutti le operazioni doganali che si svolgono in Unione Europea e fissa i principi generali su cui si concentra tutta la materia legislativa doganale comunitaria, mentre i dettagli operativi sono espressi nelle Disposizioni d'Applicazione del CDU, (DAC). Come funziona nello specifico?  Partiamo da un assioma: ogni Stato membro dell'Unione ha le sue leggi doganali prima della redazione e applicazione di quelle comunitarie. Alcune di queste leggi sono tutt'ora in vigore e non sono in contrasto con quelle comunitarie. In Italia la Legge Doganale in vigore, TULD è quella relativa alle sanzioni.  Con l'entrata in vigore del 2016 il Codice Doganale dell'Unione è in vigore con le relative...

La TARIC (tariffa integrata comunitaria) nazionale, è uno strumento d'informazione per gli operatori e gli uffici interessati agli scambi commerciali internazionali, contenente la raccolta delle disposizioni, degli obblighi e delle fiscalità, cui sono assoggettate le merci all'introduzione sul territorio doganale della Comunità (immissione in libera pratica o importazione nonché esportazione e scambi intracomunitari), della legislazione tariffaria e commerciale comunitaria e nazionale. I flussi di importazione ed esportazione tra i diversi Stati sono tutti contraddistinti da un sistema di classificazione che prevede l'assegnazione di un codice ad ogni tipo di merce. L'intera classificazione delle merci è composta da 21 sezioni e 99 capitoli. Ad ogni prodotto corrisponde un codice numerico di 8 cifre così suddivise: le prime tre indicano voci e sottovoci della nomenclatura del sistema armonizzato, la...

  A giugno si è tenuta la prima riunione del comitato congiunto UE/Giappone al fine di verificare e monitorare i risultati del Free trade agreement entrato il vigore a febbraio di quest’anno.  Il 30 luglio l’agenzia delle dogane, ci fa sapere con una nota, le risultanze di detto incontro. Al fine di rendere più agevoli e veloci gli scambi le parti si impegnano rispettivamente a: dal primo agosto 2019 il Giappone riterrà sufficiente l’attestazione di origine indicata dagli esportatori comunitari sui documenti commerciali senza richiedere altre dichiarazioni o informazioni aggiuntive; dal primo dicembre 2019 il Giappone individuerà un codice da indicare la bolletta doganale di importazione al quale collegare l’attestazione di origine dell’esportatore; la Ue, dal canto suo, considererà sufficiente l’attestazione di origine data dal fornitore giapponese...

Tra interpelli delle Entrate e tra circolari e note delle Dogane forse è il caso, laddove possibile, di fare un punto sulle provviste e dotazioni di bordo. Le navi, se destinate alla navigazione in alto mare, ovvero oltre le 12 miglia marine, si considerano esportate non appena varate, e con esse tutto il materiale ivi contenuto, banalmente l’allestimento e la cambusa. Ogni qual volta la nave necessiti di un rifornimento di beni primari e non, come ogni società è tenuta ad acquistarli. Le società fornitrici della nave, ai sensi dell’art 8 bis del DPR 633/72 emettono fattura non imponibile Iva in quanto la merce è destinata ad essere messa a bordo di una nave esportata e quindi “estera”. Considerato che a bordo di una nave ci va ogni tipo...

Il Brasile è un grande mercato sia per l'alto numero di risorse di cui dispone e sia per il numero di abitati e potenziali consumatori che, dati alla mano, superano di gran lunga i 200 milioni. Un mercato vasto e di certo molto attrattivo. Ma come e in che modo esportare o importare dal Brasile? E' quello che preme sapere a chi commercia con l'estero e vuole farlo su mercati nuovi. Prima di tutto bisogna partire da una strategia. Cosa importare o esportare, da dove e verso, numeri e quantitativi, tra le prime cose da analizzare. Per fare questo una consulenza iniziare con noi diventa un passo importante, sopratutto nella fase di valutazione dei rischi e dei vantaggi. C-Trade vi indicherà come e in che modo interfacciarsi...

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.