fbpx
 

ottobre 2018

Dogana e logistica sono mondi contigui, che quotidianamente si sovrappongono. La partnership tra autorità doganale e operatori economici, vanto promozionale e sogno (forse) utopistico del legislatore unionale, si declina nella grigia, quotidiana realtà in un antico e bieco baratto: benefici in cambio di informazioni. Nel virtuale mondo moderno, ossequi alla pur sempre incontestabile ricchezza, il potere sorride a chi padroneggia le informazioni; il dilemma psicoanalitico “essere o avere” potrebbe essere aggiornato dal rimpianto padre Fromm in “conoscere o avere”: è più importante sapere o possedere? La gigantesca rete che ci avvolge, condizionando liberamente i nostri voleri, cerca vorace di sottrarci, più o meno legalmente, più o meno cortesemente, ogni sorta di dato o informazione, naturale che anche le pubbliche autorità (legalmente, of course) facciano altrettanto. Quelli che fino a...

Ottimi i risultati del Made In Italy agroalimentare nei primi otto mesi del 2018. E' record storico per il Made in Italy agroalimentare nel mondo con le esportazioni che salgono sopra i 28 miliardi di euro in valore e fanno registrare un incremento del 3,4 % nei primi otto mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E' quanto emerge da un'analisi della Coldiretti dalla quale si evidenzia che in alcuni settori, come il vino, gli acquisti all'estero hanno addirittura superato quelli in Italia. Il principale partner delle esportazioni riguardano la Germania, con una importante crescita anche con la Francia (+7.4%). Minore la crescita (pre-brexit) con la Gran Bretagna, ferma ad un punto e tre. Si registra inoltre una frenata del tasso di crescita con gli Usa,...

L'Unione Europea e il Vietnam hanno concluso i negoziati per un accordo commerciale e un accordo per la protezione degli investimenti. Il Vietnam è il secondo partner commerciale dell'UE nell'Associazione delle nazioni del Sud-Est asiatico (ASEAN) dopo Singapore, con scambi di beni per un valore di 47,6 miliardi di euro l'anno e 3,6 miliardi di euro in termini di servizi. Mentre lo stock di investimenti dell'UE in Vietnam rimane modesto a € 8,3 miliardi nel 2016, un numero crescente di società europee si sta stabilendo lì per istituire un hub per servire la regione del Mekong. Le principali importazioni dell'UE dal Vietnam comprendono apparecchiature per le telecomunicazioni, abbigliamento e prodotti alimentari. L'UE invece, esporta principalmente in Vietnam beni come macchinari e mezzi di trasporto, prodotti chimici e agricoli. Una volta...

Protezionismo, liberismo, regionalismo. Autarchia, Brexit. A Bruxelles il colloquio tra i boss UE e il primo ministro May sancisce un pericoloso pareggio, la frontiera irlandese è la Maginot dei no deal supporters, tanto da provocare indecenti pensieri di una prorogatio del periodo transitorio della British exit. La diplomazia persevera, il D-day si avvicina, metà novembre è un orizzonte (quasi) impossibile. E mentre gli USA prefigurano accordi con i sudditi di Sua Maestà, la UE prosegue nella sua politica negoziale, sessioni di lavoro volte a ribadire la centralità e la “benevolenza economica” verso Paesi scarsamente protagonisti sul mercato mondiale, ma espressione, altresì, della volontà di protagonismo in un nuovo ordine economico mondiale. Ecco conclusi gli accordi di libero scambio con Giappone, Singapore e Vietnam, aperti i tavoli con Nuova Zelanda e...

Novità in materia di regimi doganali. Con le presenti istruzioni si forniscono gli opportuni approfondimenti relativi ai regimi doganali interessati dalle nuove norme. Al riguardo, si forniscono le seguenti precisazioni. Prima di entrare nel merito, vi ricordiamo la possibilità di dissipare i vostri dubbi in ambito doganale sfruttando la chat presente su questa pagina. In questo modo potrete ottenere in tempo reale un consiglio, un chiarimento o una breve consulenza su questi ed altri temi. Le norme concernenti il regime di ammissione temporanea sono quelle che hanno subito maggiori modifiche nel contesto del nuovo Regolamento. Quest'ultimo ha infatti ampliato, ripristinando in parte la situazione vigente con la precedente regolamentazione doganale, le ipotesi in cui il regime di ammissione temporanea può essere concesso ad un soggetto unionale, superando così le difficoltà che...

Dopo l’ok degli Stati membri, ora manca la firma il prossimo 19 ottobre e l’approvazione del Parlamento europeo.  Il Consiglio Ue ha dato il via libera per la firma dei due accordi, uno  sul libero scambio e l’altro sulla protezione degli investimenti, tra Unione europea e Singapore. Gli accordi rappresenteranno la prima intesa bilaterale in materia tra l’Unione e uno Stato membro dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (Asean). In particolare, riguardo all’accordo sul libero scambio, dopo la firma saranno gradualmente eliminate le tariffe ancora presenti per l’importazione di merci di origine europea a Singapore. L’eliminazione sarà completata in un periodo compreso tra i tre e i cinque anni, a seconda della categoria dei prodotti. In merito all’accordo per protezione degli investimenti, invece, sarà possibile contare su una maggiore certezza...

Un fantasma alberga le notti di spedizionieri e customs brokers. Un fantasma che ormai da anni aleggia sulle file di camion in entrata e in uscita dagli spazi doganali, oscurandone le targhe. La compilazione del campo 18 della dichiarazione di transito, nel quale deve obbligatoriamente essere evidenziata la targa del mezzo di trasporto sul quale verranno caricate le merci oggetto di vincolo al regime del transito doganale, rappresenta un incubo per l’incauto redattore della dichiarazione. I moderni modelli logistici, trasporto intermodale in primis, non consentono sempre di determinare in anticipo l’identità dei mezzi di trasporto che saranno utilizzati per movimentare le merci scortate da T1. Circostanza, questa, non estranea al legislatore unionale, che ha concesso due vie d’uscita per sottrarsi a tale obbligo. Se le merci sono trasportate con unità...

A fronte di una crescita innegabile, il Sistema Italia sembra rallentare: quali conseguenze? Sono stati pubblicati i risultati della ricerca di Fedespedi che fa luce sull'andamento commerciale del nostro Sistema Italia. Dati alla mano, un'analisi che ci permette di approfondire diversi aspetti economici e sociali e che ben si prestano ad esser analizzati in virtù dell'ultimo trimestre dell'anno. Import Export: dati alla mano. –        la crescita ridotta delle esportazioni italiane nel I semestre del 2018 (+ 3,9% nei primi sei mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, ma preoccupante se confrontato al trend del + 7,4% fatto registrare nell’intero anno 2017): è possibile, dunque, che proprio le esportazioni comincino a risentire delle tensioni prodotte dalla politica daziaria degli USA di Trump; secondo dati Istat, infatti, a luglio le esportazioni sono diminuite del 2,6% rispetto...

Diritti umani e sanzioni commerciali Che la situazione in Birmania e Cambogia non fosse ottimale lo si sapeva da tempo, ma il costante deterioramento delle garanzie sui Diritti Umani che i Governi locali sembrerebbero non riuscire a garantire, potrebbero portare presto a severe ripercussioni commerciali. Paesi ritenuti responsabili di persecuzioni nei confronti di minoranze etniche, come i Rohingya in Myanmar e avversari politici in Cambogia. La UE invierà dunque una missione d’inchiesta in Myanmar, che valuterà se imporre sanzioni commerciali a Naypyidaw (capitale del Myanmar, ex Birmania) per violazioni dei diritti umani. Dazi zero sul riso: addio Lo ha annunciato ieri Cecilia Malmstrom, commissario di Bruxelles per il Commercio, aggiungendo che la Cambogia perderà invece il suo status preferenziale negli scambi con l’Europa: "Senza miglioramenti chiari e evidenti sul...

30 marzo 2019. Best case scenario. L’alba colora di rosa le bianche scogliere, un vento leggero, ancora freddo d’inverno, gioca con le onde, nel porto di Calais il fervore lavorativo lentamente riprende vigore. Una tranquilla mattina di inizio primavera sulla Manica. Worst case scenario. Apocalittiche visioni di un falsopiano di camion che cementa la Manica tra Inghilterra e Francia, irrespirabile l’aria del tunnel, pioggia gelata che ghiaccia mani e menti di doganieri sommersi da MRN nella Gallia del Nord e improvvisati parcheggiatori nella Britannia del Sud. Una tranquilla mattina di inizio Brexit sulla Manica. Non penso mai al futuro. Arriva così presto. Un genio, Albert Einstein e un maestro, non solo scienziato, ma uomo. Qualcuno lo ha interpretato alla lettera, almeno così pare. Nell’ultimo meeting di Salisburgo, la UE ha respinto il “Chequers plan” presentato...

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.