News

Agenzia delle Dogane: si torna a parlare del progetto NCTS

By 22 Novembre 2015Settembre 21st, 2020No Comments

L’Agenzia delle Dogane torna a parlare della reingegnerizzazione del progetto NCTS.

 

L’Agenzia delle Dogane è tornata ad occuparsi della reingegnerizzazione del progetto NCTS, che tante obiezioni e osservazioni ha sollevato a seguito della novella introdotta nel giugno di quest’anno.

Dapprima, con la nota 17 novembre 2015, prot. n. 125907, si è occupata delle questioni relative alla scritturazione delle operazioni e alla disponibilità delle merci senza intervento dell’ufficio di destinazione.

Stabilendo, in relazione al primo punto, la dispensa del destinatario autorizzato dall’obbligo di rubricare le operazioni di transito nel registro aziendale delle pervenute; il registro deve, comunque, essere mantenuto ed utilizzato ai fini dell’allibramento delle spedizioni in caso di procedura di soccorso durante l’interruzione dei sistemi informatici del destinatario autorizzato e/o dell’Agenzia.

Trattando della possibilità di disporre della merce al suo arrivo, senza l’intervento dell’ufficio doganale di destinazione,  l’Agenzia ricorda come la procedura del destinatario autorizzato debba configurarsi, a tutti gli effetti, quale una semplificazione, che deroga all’obbligo di presentare le merci vincolate al regime del transito in dogana; e tale agevolazione, concessa a soggetti particolarmente affidabili, è subordinata al rispetto assoluto degli obblighi previsti in materia (ex art.408, Reg.to (CEE) n. 2454/93), tra i quali vi è la richiesta, prima di procedere allo scarico elle merci, del permesso di scarico.

La dispensa da tale obbligo può essere concessa solo nel caso in cui aziende produttive ricevano sistematicamente merci che, per loro natura, richiedono un immediato impiego nel processo di lavorazione, in orari differenti da quelli previsti per l’espletamento delle formalità doganali (quindi in orari differenti da quelli di istituto 08.00/18.00); è necessario, a tal fine, presentare un’istanza al competente Ufficio delle Dogane, che, in caso di accoglimento, aggiornerà i disciplinari di servizio e le autorizzazioni precedentemente concesse.

Successivamente, con nota 19 novembre 2015, prot. n. 129542, l’Agenzia ha posticipato al 14 dicembre 2015 (dal 24 novembre prossimo) l’obbligatorietà delle nuove disposizioni per i destinatari autorizzati.