fbpx
 

Brexit: l’Agenzia delle dogane pubblica nuove disposizioni per ‘hard brexit’

Brexit: l’Agenzia delle dogane pubblica nuove disposizioni per ‘hard brexit’

L Hard Brexit è ormai data per scontata. L’uscita della Uk dall’Unione Europea in modalità definita ‘Hard’ appunto è quella più plausibile, a meno che e in extremis il Parlamento, al momento chiuso, non chieda un’ulteriore proroga a Bruxelles, e che questa sia poi accettata dal parlamento dell’Unione Europea.

Ma intanto come organizzare il mondo delle importazioni e esportazioni da e verso i paesi del Regno Unito?

L’Agenzia dell’Entrate ha, proprio qualche giorno fa, pubblicato un manuale d’uso per gestire il recesso dall’Ue della Gran Bretagna. Lo trovate in formato pdf proprio qui .

E sintetizzando i punti più importanti, il documento  dal titolo: ‘Scenari economici per l’esportazione legati al recesso del Regno Unito’ indica appunto le modalità doganali da utilizzare per ottimizzare tempi e gestire le entrate e le uscite delle merci.

In caso di mancato accordo, scenario Hard Brexit:

  1. Il Regno Unito è scollegato da tutti i sistemi informatici dell’Unione Europea, e di conseguenza, questa azione coinvolgerà tutte le operazioni che hanno avuto Inizio prima della data di recesso (30 marzo 2019).
  2. Il giorno del recesso alle ore 00:00 CET, il Regno Unito aderirà alla Convenzione
    relativa ad un regime comune di transito e alla convenzione relativa alla semplificazione
    delle formalità negli scambi di merci.

Abbreviazioni
ActOoExt ->Ufficio doganale di uscita effettivo
CTC -> Convenzione relativa ad un regime comune
di transito
DeclOoExt -> Ufficio doganale di uscita dichiarato
ECS ->Sistema di controllo delle esportazioni
EXS ->Dichiarazione sommaria di uscita (prepartenza)
ENS -> Dichiarazione sommaria di entrata (prearrivo)
OoExp ->Ufficio di esportazione
OoExt -> Ufficio di uscita

 



CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.