fbpx
 

Non categorizzato

Quali sono le caratteristiche delle aziende dedite all’export, secondo l’ultima ricerca condotta dall’Osservatorio di Confartigianato Lombardia sulle micro e piccole imprese (mpi) di Milano e Monza-Brianza? Essenzialmente due: A caccia di risorse umane specializzate nell’import export Sono più performanti rispetto ai propri competitors operati solo entro i confini nazionali. l 58 per cento degli imprenditori che commercia con l’estero nel 2017 ha visto aumentare il proprio fatturato rispetto all’anno prima. Tre su dieci registrano una crescita del cinque per cento o anche superiore. Di contro, solo il 46 per cento di chi non esporta ha registrato il segno più. Importanti le relazioni con altre realtà, la tendenza all’innovazione (presente nell’88 per cento delle mpi che esportano contro il 69 di quelle che non lo fanno) e...

Un fantasma alberga le notti di spedizionieri e customs brokers. Un fantasma che ormai da anni aleggia sulle file di camion in entrata e in uscita dagli spazi doganali, oscurandone le targhe. La compilazione del campo 18 della dichiarazione di transito, nel quale deve obbligatoriamente essere evidenziata la targa del mezzo di trasporto sul quale verranno caricate le merci oggetto di vincolo al regime del transito doganale, rappresenta un incubo per l’incauto redattore della dichiarazione. I moderni modelli logistici, trasporto intermodale in primis, non consentono sempre di determinare in anticipo l’identità dei mezzi di trasporto che saranno utilizzati per movimentare le merci scortate da T1. Circostanza, questa, non estranea al legislatore unionale, che ha concesso due vie d’uscita per sottrarsi a tale obbligo. Se le merci sono trasportate con unità...

30 marzo 2019. Best case scenario. L’alba colora di rosa le bianche scogliere, un vento leggero, ancora freddo d’inverno, gioca con le onde, nel porto di Calais il fervore lavorativo lentamente riprende vigore. Una tranquilla mattina di inizio primavera sulla Manica. Worst case scenario. Apocalittiche visioni di un falsopiano di camion che cementa la Manica tra Inghilterra e Francia, irrespirabile l’aria del tunnel, pioggia gelata che ghiaccia mani e menti di doganieri sommersi da MRN nella Gallia del Nord e improvvisati parcheggiatori nella Britannia del Sud. Una tranquilla mattina di inizio Brexit sulla Manica. Non penso mai al futuro. Arriva così presto. Un genio, Albert Einstein e un maestro, non solo scienziato, ma uomo. Qualcuno lo ha interpretato alla lettera, almeno così pare. Nell’ultimo meeting di Salisburgo, la UE ha respinto il “Chequers plan” presentato...

La dogana quale fattore di sviluppo, parlando in termini di politica economica. La dogana quale fattore di business, parlando in termini di economia aziendale. La dogana quale sinonimo di innovazione, parlando con la voce dell’Agenzia. Ribadita, recentemente, alla Fiera del Levante di Bari. Favorire la crescita economica dell’Italia, facilitando la circolazione delle merci negli scambi internazionali, lo Statuto dell’ADM fissa il goal. Barbare istanze protezionistiche e illuminate spinte liberiste (cronista non porta pena), ondivaghe e storicamente altalenanti, meritano risposte di pari natura, tradizionali o innovative: non solo reazioni tariffarie, ecco e-commerce, e-communication, pianificazione. La compliance doganale, intesa quale sistematico e strutturato adempimento collaborativo di comunicazione e cooperazione preventiva per la corretta applicazione delle disposizioni doganali e fiscali correlate, quale valore aggiunto. Declinazione: gestione del rischio doganale, possesso di adeguato strumenti di audit...

La Frutta e Verdura OGM arriva in Europa Ogm, Bruxelles autorizza l'importazione di 5 varietà di mais e barbabietola OGM in Europa La Commissione Europea ha autorizzato l'uso  di cinque organismi geneticamente modificati OGM in Europa, per alimenti e mangimi. Si tratta di due nuove licenze per altrettante varietà di mais e di tre rinnovi di autorizzazione, per due mais e una barbabietola. La decisione, che non riguarda la coltivazione, arriva dopo che i Paesi membri non hanno raggiunto un'intesa sia nel comitato di autorizzazione che in quello di appello. Le autorizzazioni sono valide per 10 anni e, ricorda in una nota la Commissione europea, tutti i prodotti ottenuti da questi ogm saranno soggetti alle regole di etichettatura e tracciabilità dell'Ue. Gli ogm interessati sono stati sottoposti alla completa valutazione scientifica...

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.