fbpx
 

Approfondimenti

In questi ultimi mesi abbiamo assistito ad una vera e propria impennata nel numero delle barriere al commercio introdotte dai vari player internazionali: tariffe doganali,  dazi, accordi di partnership, guerre commerciali, contingentamenti e chi più ne ha, più ne metta. Se agli occhi dei consumatori queste possono essere notizie vane e vaghe da ascoltare distrattamente al Telegiornale delle 20, per l'intero comparto delle PMI (e non solo) queste notizie sono delle vere e proprie mannaie (o benedizioni) in termini di business e cash flow.  Si prende l'esempio dell'acciacio: in questi giorni, come ampiamente illustrato quì,  la Commissione UE ha introdotto l’applicazione di un dazio addizionale (“misura di salvaguardia provvisoria” – contingentamento), pari al 25% del valore doganale, sulle importazioni di  taluni prodotti di acciaio di cui all’allegato I...

Nata nel 2008, compie oggi 10 anni la certificazione AEO. Una certificazione riconosciuta agli operatori economici ed ai loro partner commerciali che intervengono nella catena di approvvigionamento internazionale, ossia: produttori, agli esportatori, agli speditori/imprese di spedizione, ai depositari, agli agenti doganali, ai vettori, agli importatori. Figure che nel corso delle loro attività commerciali, prendono parte ad attività disciplinate dalla regolamentazione doganale e si qualificano positivamente rispetto agli altri operatori, in quanto ritenuti affidabili e sicuri nella catena di approvvigionamento. Dieci anni. Un bambino. Con una storia importante alle spalle, però. Una storia di dubbi e di speranze, di paure e di incomprensioni, di incomunicabilità e di diffidenza. Una storia nata per le imprese, illustrata male alle imprese, compresa, forse, ancora peggio dalle imprese. L’AEO non è un’autorizzazione, un...

Con nota n. 92100 RU del 8/8/2017 è stato attivato in via sperimentale lo sdoganamento in mare per il settore automotive presso il porto di Ravenna. Dagli esiti positivi ottenuti si rilevano le condizioni per estendere la sperimentazione ad altre realtà portuali, secondo la seguente road map: • attivazione immediata della sperimentazione presso i porti di Gioia Tauro e Salerno. prolungamento della sperimentazione presso il porto di Ravenna; • eventuale attivazione presso ulteriori porti; a tal fine, qualora si ravvisi l’interesse del cluster portuale, le TFO territoriali in coordinamento con la TFO centrale, valuteranno la sussistenza delle condizioni previste e daranno corso alle azioni necessarie all’applicazione delle presenti istruzioni. La sperimentazione avrà una durata minima di sei mesi allo scopo di valutare l’efficacia e l’efficienza della procedura in parola in più realtà portuali...

L'accordo commerciale e l'accordo sugli investimenti tra l'UE e Singapore intensificheranno le relazioni tra i firmatari e creeranno maggiori opportunità di crescita e nuovi posti di lavoro per le imprese delle due parti. L'UE intensifica il dialogo con l'Asia sudorientale L'accordo commerciale e l'accordo sugli investimenti UE-Singapore sono i primi accordi bilaterali di questo tipo sottoscritti tra l'UE e uno Stato membro dell'Associazione delle nazioni dell'Asia sudorientale (ASEAN). Essi rappresentano un importante passo avanti verso l'obiettivo ultimo di un accordo commerciale e sugli investimenti con l'ASEAN, per il quale nel 2007 erano stati lanciati i negoziati, poi interrotti nel 2009 dopo il raggiungimento di una fase di stallo. Le parti sono attualmente impegnate in lavori preparatori in vista di un accordo sulla possibile di ripresa dei colloqui. Gli accordi...

Un approfondimento dove chiarire finalmente tutti i tuoi dubbi relativi al Documento di Trasporto Elettronico. Un argomento base, ma che spesso genera dubbi sulle modalità operative. Vediamo ora tutti i dettagli a cura del Dott. Paolo Massari. Il documento di trasporto elettronico Il legislatore unionale ha teorizzato come “la facilitazione del commercio legale e la lotta antifrode richiedono regimi e procedure doganali semplici, rapidi e uniformi. È pertanto opportuno, in linea con la comunicazione della Commissione del 24 luglio 2003 dal titolo "Un ambiente semplificato e privo di supporti cartacei per le dogane e il commercio", semplificare la normativa doganale, al fine di consentire l'uso di tecnologie e strumenti moderni e promuovere ulteriormente un'applicazione uniforme della normativa doganale e approcci aggiornati al controllo doganale, contribuendo in tal...

L'Unione europea e il Messico hanno raggiunto oggi un nuovo accordo sul commercio, nell'ambito di un più ampio e moderno accordo globale UE-Messico. Praticamente tutti gli scambi di merci tra l'UE e il Messico saranno esenti da dazi, anche nell'ambito del settore agricolo. Come riportato dal sito ufficiale della Commissione Europea, infatti, siamo di fronte ad una vera e propria svolta economica. Procedure doganali più semplici andranno a vantaggio dell'industria dell'Unione, anche di settori come quello farmaceutico, dei macchinari e delle attrezzature di trasporto. L'accordo fissa inoltre norme innovative in materia di sviluppo sostenibile. L'Unione europea e il Messico si sono impegnate tra l'altro ad adempiere efficacemente i rispettivi obblighi nel quadro dell'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Questo sarà anche il primo accordo commerciale dell'UE ad...

In queste ultime settimane se ne parla moltissimo: i dazi doganali sono tornati al centro delle cronache dei telegiornali a causa dello scontro USA vs Resto del Mondo sulla spinta di un protezionismo economico rilanciato dal Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump. Per chi lavora con l'Import Export, queste news sono estremamente importanti in quanto rischiano di incidere pesantemente con le strategie di business delle aziende di tutto il mondo. Cosa sono i dazi doganali? Ma cerchiamo di fare chiarezza, di cosa si parla quando si utilizza il termine "dazio doganale"? La definizione che la Treccani ci regala al riguardo è molto chiara: "Le imposte indirette sulle merci, riscosse durante la loro circolazione dall'intermediario che ne assume il trasporto o l'introduzione nei singoli comuni o nello stato, si...

Perché ottenere l'autorizzazione AEO In questi mesi, sempre più aziende sono alla ricerca delle informazioni necessarie ad ottenere l'autorizzazione AEO, ovvero il riconoscimento dello status di Operatore Economico Autorizzato. Nel giro di due anni, tutti i player internazionali, al fine di non partire svantaggiati nei confronti dei propri competitors più attrezzati, saranno "costretti" ad ottenere  una sorta di "patente" di affidabilità e di solvibilità a cui sono collegati una serie di vantaggi in relazione al tipo di autorizzazione AEO richiesta. Tale certificazione può essere riconosciuta agli operatori economici ed ai loro partner commerciali che intervengono nella catena di approvvigionamento internazionale, ossia: produttori, agli esportatori, agli speditori/imprese di spedizione, ai depositari, agli agenti doganali, ai vettori, agli importatori. Figure che nel corso delle loro attività commerciali, prendono parte ad attività disciplinate dalla...

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.