fbpx
 

Notizie

Importazioni di piume, parti di piume e piumino trattati sono regolamentate da questi normative: Regolamento (CE) N. 1069/2009 ( come modificato) Regolamento (UE) N. 142/2011 ( come modificato) Le piume, le parti di piume ed il piumino trattati possono essere importati se: a) si tratta di piume ornamentali trattate, di piume trattate trasportate dai viaggiatori per uso privato o di lotti di piume o piumino trattati spediti a singoli per usi non industriali; (in tal caso non sono sottoposte a controllo da parte del PIF) oppure b) sono accompagnati da un documento commerciale attestante che le piume o le parti di piume il piumino sono stati trattati con getto di vapore o qualsiasi altro metodo atto a garantire l'eliminazione dei rischi inaccettabili e sono stati confezionati allo stato secco...

Al via la nuova edizione all'Università di Parma e del Collegio europeo di Parma in Attività doganali acquisizione degli 'Standard pratici di competenza'. (ARTT. 27 REG. UE N. 2447/2015, 39 D CDU) “COPEDO” che si svolgerà a partire da Febbraio a Parma presso la sede del dipartimento di Scienze Economiche Aziendali, promosso dal direttore del Dipartimento il prof. Luca Di Nella. Il nuovo Codice doganale dell’Unione ha introdotto tra i requisiti per mantenere e ottenere l’autorizzazione AEO il rispetto di standard pratici di competenza in capo al richiedente o alla persona responsabile delle questioni doganali. Tali qualificazione si può ottenere completando con profitto una formazione coerente e pertinente in materia di legislazione doganale. Tale attività di formazione è stata esplicitata dal Direttore dell’Agenzia delle Dogane e...

Un primo sospiro di sollievo per i traffici commerciali arriva ieri dopo la firma del primo accordo tra Usa e Cina per mettere fine alla War Trade iniziata da Trump due anni fa, accusando la cina di 'Aggressione economica senza precedenti'. Un passo decisivo e anche storico che darà inizio a nuove leve commerciali e meno tensioni. L'accordo prevede un impegno della Cina di acquistare dagli Stati Uniti prodotti per circa 200 miliardi di dollari nei prossimi due anni, tra cui 80 miliardi di acquisti di prodotti manifatturieri, 50 miliardi di forniture energetiche, 32 miliardi di prodotti agroalimentari, 40 miliardi di spesa legata ai servizi. Pechino si è impegnata quindi ad acquistare maggiori prodotti in campo energetico: greggio, gas naturale liquefatto, gas petrolio. Un obiettivo che, secondo...

Questa settimana sarà molto importante per i prodotti Made in Italy. Gli Usa, giù impegnati in un primo tavolo di trattative con la Cina per dare avvio alla prima fase di 'accordi' per l'abbassamento dei dazi su alcune merci, saranno inoltre impegnati a discutere con la Ue riguardo i dazi e il pericolo di un innalzamento delle tariffe pari al 100% per una nuova lista di prodotti, tra cui molti italiani. Ricordiamo che questi dazi nascono dalla sentenza storica della Wto riguardo la storica questione Boeing- Airbus che per penalizzare l'Europa haconcesso a Washington di imporre incrementi doganali per 7,5 miliardi di dollari di valori e di penalizzare in questo modo l'export europeo verso appunto gli Usa. Un problema serio per i prodotti italiani che negli Usa...

C'è una grande preoccupazione da parte dei produttori vinicoli, soprattutto veneti, per i dazi minacciati da Trump all'l'Europa, sui prodotti alimentari, di cui appunto gli Usa sono grandi importatori. Nel particolare il settore che teme di più una vera e propria stangata, dato che si parla di un aumento dei dazi quasi del 100% è il settore vinicolo italiano, soprattutto veneto che solo negli Usa esporta oltre 100 milioni di bottiglie di Prosecco doc, su 480 milioni di bottiglie esportate complessivamente solo nel 2019, oppure di Amarone della Valpolicella, che ha una quota di export parti a 20 milioni di euro. Sono numeri importanti e che se sottoposti a dazi molto alti avranno quasi certamente un trend negativo per il 2020. A correre ai ripari...

Noi ci occupiamo di Dogana. Se siete capitati qui, su questo sito è perché state cercando delle soluzioni ai vostri problemi. Non sapete come e quanto pagherete per importare delle merci dal Brasile, per esempio, oppure come fare con i dazi di Trump sui prodotti made in Italy? Ecco tutto questo è quello che facciamo noi. Cerchiamo di fornire delle soluzioni ad hoc per quell'impresa che dopo averle 'provate tutte' deve assolutamente munirsi di conoscenze, esperienze ed intuizioni per poter sorvolare le 'Dogane' e pagare, come detto vuole, dazio. Ma andiamo con ordine e per step. Rendiamoci semplici e rendiamola meno complessa di quello che sembra. Cos'è la dogana? Per definizione è l'ufficio preposto al controllo delle merci, che 'attraversano', in entrata o in uscita, il confine dello...

Si avvicinano le elezioni in Uk e per gli analisti la vittoria di Johnson è data per scontata. In un articolo della BBC pubblicato qualche ora fa hanno dato in netto vantaggio nei sondaggi del leader conservatori e poche speranze per i partiti di opposizione. Stanchezza è quella espressa dai cittadini inglesi che temono nuovi impasse dovuti appunto alla Brexit. Ma con la vittoria di Johnson, e a questo punto voluta dalla UE, la Brexit sarà del tutto esecutiva. Dalla Dogana Italiana ma anche dalla Ue è tutto già pronto per l'uscita ufficiale della Uk, in una nota si legge infatti: "Il Regno Unito (UK) - quando si concretizzerà formalmente la cosiddetta “Brexit” – non sarà più parte del territorio doganale e fiscale (IVA e accise) dell'Unione Europea. La...

Incoterms istruzioni per l’uso. Il tema del nostro ultimo workshop tenuto da Paolo Massari e Lucia Iannuzzi, entrambi soci fondatori di CTrade e consulenti doganali. Ma iniziamo ad approfondire la tematica. Cosa sono gli Incoterms? Disciplinano: OBBLIGAZIONI, RISCHI E SPESE NON disciplinano: • il passaggio di proprietà • il prezzo della merce • Non si sostituiscono al contratto di vendita, ma ne sono parte Negli Incoterms è determinante individuare il corretto luogo convenuto Esempio: FOB Genoa port Incoterms 2020 Il luogo convenuto indica dove la merce viene consegnata ovvero il punto in cui s itrasferisce il rischio dal venditore al compratore Tralasciare l’anno degli Incoterms utilizzati potrebbe causare problemi in fase di controversie. Ecco il link Incoterms 2020 slide dove potete scaricare le slide del workshop. E a questo link potrete fornire il vostro feedback per noi molto importante.  ...

Brexit? A questa domanda, se fino a qualche mese fa si faceva dell'ironia, adesso si risponde con stanchezza e delusione. Soprattutto da chi lavora nei settori del commercio internazionale e non sa se la sua merce prodotta in Uk dovrà essere tra qualche mese considerata prodotta in un paese terzo e a quale prezzo. Una stanchezza generale che si respira un po' ovunque e pare, secondo i sondaggi che le elezioni inglesi anticipate non saranno influenzate da quest'ultima. La parola rimane comunque alle Dogane che ormai da tempo si sono organizzate per controllare il fenomeno 'Brexit'. E se dalla Uk non arrivano buone nuove dal punto di vista commerciale arrivano ottime notizie dal fronte delle energie rinnovabili. L'Enel secondo le parole di Francesco Starace è pronta a puntare tutto...

'La guerra iniziata con i dazi deve finire con i dazi', lo ha affermato il ministro del commercio cinese alla diffusione della notizia, già trapelata, di un accordo 'mini' sulla liberalizzazione delle tariffe tra Cina e Usa. Un accordo questo molto importante per le economie internazionali che hanno risentito in questo ultimo anno dei dazi imposti soprattutto sui beni importati dalla Cina. L'impegno da parte di Washington è quello di annullare entro il 15 dicembre ogni genere di rialzo dei dazi sui 156 miliardi di prodotti importati dalla Cina, tra cui cellulari, giocattoli, portatili. Questa è la condizione dettata dalla Cina per passare ad una fase successiva che prevede un accordo ultimo. "La guerra commerciale è iniziata con i dazi e deve concludersi con la cancellazione dei dazi", ha...

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.