fbpx
 

Notizie

La Frutta e Verdura OGM arriva in Europa Ogm, Bruxelles autorizza l'importazione di 5 varietà di mais e barbabietola OGM in Europa La Commissione Europea ha autorizzato l'uso  di cinque organismi geneticamente modificati OGM in Europa, per alimenti e mangimi. Si tratta di due nuove licenze per altrettante varietà di mais e di tre rinnovi di autorizzazione, per due mais e una barbabietola. La decisione, che non riguarda la coltivazione, arriva dopo che i Paesi membri non hanno raggiunto un'intesa sia nel comitato di autorizzazione che in quello di appello. Le autorizzazioni sono valide per 10 anni e, ricorda in una nota la Commissione europea, tutti i prodotti ottenuti da questi ogm saranno soggetti alle regole di etichettatura e tracciabilità dell'Ue. Gli ogm interessati sono stati sottoposti alla completa valutazione scientifica...

Mercoledì una delegazione dell’Unione Europea guidata dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker si è incontrata alla Casa Bianca con il presidente americano Donald Trump per parlare di dazi e politiche commerciali. In una conferenza stampa congiunta al termine dell’incontro, Trump e Juncker hanno detto di avere raggiunto un accordo. Trump ha detto che lavorerà insieme alla UE verso la riduzione progressiva di dazi e sussidi commerciali e verso l’azzeramento dei dazi sui beni industriali, mentre Juncker ha aggiunto che le due parti hanno accettato di sospendere l’imposizione di nuovi dazi come parte dei negoziati commerciali in corso. Trump ha detto inoltre che l’accordo raggiunto con Juncker include un aumento delle esportazioni di gas naturale liquefattot americano verso l’Europa e ha aggiunto che entrambe le parti sono intenzionate a...

CONTINGENTAMENTO UE PER ALCUNI PRODOTTI DI ACCIAIO Di seguito riportiamo il comunicato dell'Agenzia delle Dogane, la quale reperisce la direttiva Europea sul contingentamento per alcuni prodotti di acciaio. Una misura senza dubbio protezionistica che ben si inquadra nel più complesso scenario di mosse e contromosse commerciali che stanno caratterizzando il 2018 e di cui abbiamo discusso quì o quì. Si comunica che la Commissione UE ha introdotto l’applicazione di un dazio addizionale (“misura di salvaguardia provvisoria” - contingentamento), pari al 25% del valore doganale, sulle importazioni di  taluni prodotti di acciaio di cui all’allegato I del regolamento di esecuzione (UE) 2018/1013  della Commissione del 17/07/2018, Per un periodo di 200 giorni dal 19 luglio 2018 (data di entrata in vigore del suddetto  regolamento), gli importatori potranno accedere a...

Libero scambio Ue-Giappone, ecco a chi interessa in Italia  L'Unione europea e il Giappone sono pronti a firmare l'accordo di libero scambio. Domani (martedì) Jean-Claude Juncker e il premier nipponico Shinzō Abe sottoscriveranno il partenariato economico che poi dovrà essere votato dal Parlamento europeo e dalla Dieta nazionale giapponese e che poi potrebbe entrare in vigore già entro l'inizio del 2019. A differenza del libero scambio con il Canada, il Ceta, questo accordo non è osteggiato dal governo italiano. "Nel caso dell'accordo con il Giappone vediamo più tutelata l'agricoltura italiana rispetto al Ceta e quindi siamo d'accordo e si va avanti”, ha spiegato il ministro dell'Agricoltura, Gian Marco Centinaio, arrivando a Bruxelles per il Consiglio Ue Agricoltura, ricordando che “anche il ministro Luigi Di Maio in più di...

Dopo la Brexit, non si potrà arrivare in Gran Bretagna in cerca di lavoro, ma resteranno benvenuti gli immigrati con specializzazioni e conoscenze utili per l’economia britannica. Lo ha scritto la premier britannica, Theresa May, su Facebook, nel giorno in cui il governo di Londra pubblica l’atteso Libro Bianco, il piano per le relazioni con l’Ue post-Brexit concordato con i ministri venerdì scorso a Chequers. «Non accadrà più -scrive May- che la gente senza permesso arrivi qui da tutta Europa con la remota speranza di poter trovare un lavoro. Saranno sempre benvenuti invece i professionisti qualificati che aiutano il nostro Paese a prosperare, medici e infermieri, ingegneri e imprenditori, ma per la prima volta da decenni, avremo il pieno controllo delle nostre frontiere. E sarà il...

Ultimamente si parla sempre più spesso di dazi e guerre commerciali. Ne abbiamo ampiamente parlato anche noi, come ad esempio in questo articolo o in quest'altro. Tuttavia, a volte, è bene fare delle analisi per poter ragionare a mente fredda ed analitica sull'andamento di questi balzelli, in modo da poter studiare le proprie strategie di business al meglio. La situazione nel 2018 è tutto ancora in divenire ed in continua evoluzione, ma vediamo cosa è successo lo scorso anno, durante il 2017. Protezionismo ed industrializzazione nella guerra commerciale: i dazi Il report della Commissione Europea rivela come i nove paesi con il più alto numero di barriere doganali siano tutte all'interno dei primi 20 Paesi più industrializzati al mondo (G20). Il Paese con il più alto numero di barriere è...

L'Unione doganale compie 50 anni, l'addio ai controlli delle merci alle frontiere nel 1968 Ogni anno nelle frontiere esterne dell'Ue transitano circa 2,4 miliardi di tonnellate di merci, il 16% del commercio mondiale, per un valore di 3,5 trilioni di euro. Bruxelles: "Un pilastro del Mercato unico Sono ormai cinquant'anni che lo scambio di merci all'interno dell'Unione europea può avvenire senza bisogno di controlli alle frontiere. Nel 1968 fu stabilita l'Unione doganale in quella che allora si chiamava ancora Comunità economica europea, la Cee, e comprendeva soltanto sei Paesi: Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi. Da allora ne è passata di acqua sotto ai ponti, e di merci tra i confini. In questi 50 anni l'Unione doganale “si è trasformata in una pilastro del nostro mercato unico,...

"Guerra commerciale? Chissà… Il protezionismo non paga. La storia insegna. Il liberismo è il volano del progresso economico. Guerra commerciale tra USA e UE. Piccole verità nascoste dietro frasi fatte. Immagini di (inutili) prove di forza. Che non giovano a nessuno, che si vincono con il pensiero, ma che si devono combattere. E allora la UE combatte, via ai dazi supplementari sui prodotti USA per reagire alla miopia dell’amministrazione statunitense. Norme a ripetizione, l’ultima l'altro ieri (Reg.to (UE) n. 886/18), per contrastare la presunzione che vede ancora possibile autarchia e autonomia, anche la Cina reagisce, i mercati aspettano, l’international business sorride. "Non si poteva fare diversamente", dice il commissario Malmstrom, che intanto chiude FTA con Canada e Giappone (a giorni la firma). Marinetti farneticava la guerra come...

Come riportato dall'articolo del Il Giornale, a firma di Francesca Bernasconi, Il presidente americano Donald Trump è pronto a imporre nuovi dazi sui prodotti provenienti dalla Cina, per un valore di 200 miliardi di dollari. Lo scorso venerdì, Trump aveva approvato i piani per applicare tariffe del valore di 50 miliardi sulle importazioni dalla Cina. L'obiettivo era quello di "incoraggiare a cambiare le pratiche scorrette" perseguite da Pechino su tecnologia e innovazione. E la Cina, dopo l'annuncio della Casa Bianca, aveva fatto sapere che avrebbe adottato contromisure immediate, "per proteggere risolutamente i nostri legittimi diritti e interessi". Infatti, Pechino aveva deciso di aumentare a sua volta i dazi doganali sui prodotti esportati negli Stati Uniti, per un valore di 50 miliardi. Secondo Trump, così facendo, la Cina ha dimostrato di "non avere intenzione di cambiare...

L'accordo commerciale e l'accordo sugli investimenti tra l'UE e Singapore intensificheranno le relazioni tra i firmatari e creeranno maggiori opportunità di crescita e nuovi posti di lavoro per le imprese delle due parti. L'UE intensifica il dialogo con l'Asia sudorientale L'accordo commerciale e l'accordo sugli investimenti UE-Singapore sono i primi accordi bilaterali di questo tipo sottoscritti tra l'UE e uno Stato membro dell'Associazione delle nazioni dell'Asia sudorientale (ASEAN). Essi rappresentano un importante passo avanti verso l'obiettivo ultimo di un accordo commerciale e sugli investimenti con l'ASEAN, per il quale nel 2007 erano stati lanciati i negoziati, poi interrotti nel 2009 dopo il raggiungimento di una fase di stallo. Le parti sono attualmente impegnate in lavori preparatori in vista di un accordo sulla possibile di ripresa dei colloqui. Gli accordi...

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.