Le collezioni moda per il prossimo inverno sono ricche di modelli  piume, sia come ornamento che come riempimento per giacche contro il freddo. Ma in che modo queste merci sono e vengono classificate in Dogana? Le piume fanno parte di una categoria merceologica ben definita e regolamentata dalla Dogana.

Ecco un piccolo sommario delle ultime novità che sono contenuti, per quanto riguarda la materia, nel regolamento di esecuzione (UE) della Commissione del 13 aprile 2021 recante le modalità di applicazione del regolamento (UE) 2017/626  del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda gli elenchi di animali, prodotti di origine animale, materiale germinale, sottoprodotti di origine animale e prodotti derivati, prodotti composti, fieno e paglia soggetti a controlli ufficiali ai posti di controllo frontalieri e che abroga il regolamento di esecuzione (UE) 2019/2007 della Commissione e la decisione 2007/275/CE della Commissione
(Testo rilevante ai fini del SEE) si può liberamente consultare per capire bene la materia e non andare incontro a problematiche.

Ecco un breve estratto delle note esplicative del sistema armonizzato:

«La voce 6701 comprende:

A) Pelli e altre parti di uccelli rivestite delle loro piume o della loro calugine, piume e calugine e parti di piume, che sebbene non costituiscano ancora articoli confezionati, sono stati sottoposti a un processo diverso da una semplice pulizia,
disinfezione o conservazione (cfr. nota esplicativa relativa alla voce 0505); i prodotti di questa voce possono, ad
esempio, essere imbianchiti, tinti, arricciati o ondulati.
B) Articoli fatti di pelli o di altre parti di uccelli rivestite delle loro piume o della loro calugine, articoli fatti di piume, di
calugine o di parti di piume, anche se le piume o la calugine ecc. sono greggi o semplicemente puliti, esclusi gli articoli
fatti di calami o di steli di piume.

Questa voce comprende perciò:
1) singole piume i cui calami sono muniti di un filo metallico o legati per essere utilizzati ad esempio come ornamenti
per cappelli nonché singole piume composte riunendo elementi di diverse piume;
2) le piume raccolte a forma di pennacchio e le piume o la calugine incollate o fissate su un tessuto o su un altro
supporto;
3) gli ornamenti composti da uccelli, parti di uccelli, piume o calugine, per cappelli, boa, colletti, cappotti o altri
indumenti o accessori di abbigliamento;
4) i ventagli costituiti da piume ornamentali, con montature di qualsiasi materiale. I ventagli con montature di metalli
preziosi sono tuttavia classificati alla voce 7113.»

 

Leave a Reply