fbpx
 

ACCORDO FTA GIAPPONE – UE

ACCORDO FTA GIAPPONE – UE

LA SITUAZIONE DELL’ACCORDO FTA GIAPPONE – UE
Mercoledì 19 Aprile, la Commissione Europea  ha presentato il testo dell’accordo economico tra Giappone e vecchio continente: un’ottima notizia per tutti gli operatori coinvolti in questo business, tra beni e servizi che supera i 90 miliardi di euro.

Una volta che il Consiglio approverà il testo dei due FTA (Free Trade Agreement), quest’ultimo verrà inviato al Parlamento Europeo con l’obiettivo di renderlo esecutivo entro il termine del mandato della Commissione Europea nel 2019.
«Queste due intese (con il Giappone e con Singapore, altro Paese con accordo in fase di approvazione N.D.R.) avvantaggeranno gli esportatori, i lavoratori e i consumatori – ha detto in una conferenza stampa a Strasburgo il vice presidente della Commissione europea Jyrki Katainen -. Si tratta di un passo concreto nella direzione di un ordine commerciale a livello mondiale che sia migliore, basato su regole e valori condivisi».

COSA PREVEDE IL FTA GIAPPONE – UE :
L’FTA UE-Giappone rimuoverà la maggior parte dei dazi doganali che le compagnie esportatrici del Vecchio Continente devono attualmente pagare al Giappone. Una cifra che si aggira intorno al miliardo di € all’anno. Oltre agli ingenti vantaggi economici, uno dei più importanti benefici di questo accordo comprenderà l’eliminazione delle numerose barriere burocratiche.

Image result for giapponesi operaiInoltre, aumenteranno le tutele anche per i Prodotti Europei, ad esempio, oltre 200 indicazioni geografiche saranno protette nel Paese asiatico, tra le quali l’aceto balsamico di Modena, il Prosecco, lo speck del Tirolo, il Roquefort e il marzapane di Lubecca. La mozzarella invece beneficerà di quote d’importazione in Giappone libere da dazi.

L’INTERVENTO DI C-TRADE 
Se la tua azienda è impegnata nel commercio con il Giappone, probabilmente questo accordo impatterà notevolmente sul tuo business plan. Tuttavia, l’ottimizzazione dei processi operativi non sarà una procedura automatica, vi sarà la necessità di una pianificazione strategia dei flussi export al fine di poter raggiungere gli obiettivi di saving che questo straordinario accordo potrebbe portare.

Visita la nostra sezione dedicata e scopri come possiamo esserti d’aiuto. Se invece preferisci essere ricontattato, lascia i tuoi contatti nel modulo a te dedicato.



CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.