fbpx
 

JEFTA: al via al accordo UE – Giappone

JEFTA: al via al accordo UE – Giappone

Protezionismo, liberismo, regionalismo.

Autarchia, Brexit.

Immagini di (inutili) prove di forza, che non giovano a nessuno.

Immagini di cieca arroganza commerciale, pecunia non olet, sapienza dei nostri padri.

Immagini di futile e furbesca ignoranza.

Nuova primavera della politica doganale, ora moschettiere a incrociare le lame con lo straniero, ora vento frizzante a spiegare le vele nel mare del commercio internazionale.

E mentre apocalittiche visioni di un falsopiano di camion che cementa la Manica tra Inghilterra e Francia, irrespirabile l’aria del tunnel, pioggia gelata che ghiaccia mani e menti di doganieri sommersi da MRN nella Gallia del Nord e improvvisati parcheggiatori nella Britannia del Sud turbano gli agitati sonni al di qua e al di là della Manica stessa, la UE prosegue nella sua politica negoziale, sessioni di lavoro volte a ribadire la centralità e la “benevolenza economica” verso Paesi scarsamente protagonisti sul mercato mondiale, ma espressione, altresì, della volontà di protagonismo in un nuovo ordine economico mondiale.

Ecco conclusi gli accordi di libero scambio con Giappone, Singapore e Vietnam, aperti i tavoli con Nuova Zelanda e Australia, parole in libertà con Messico e Mercosur; una ventata di sano liberismo, osanneranno i modernisti del commercio internazionale.

Business is business, forse, più semplicemente.

Difendere le aziende europee, con l’intelligenza, prima che con la politica.

Non penso mai al futuro. Arriva così presto.

Un genio, Albert Einstein e un maestro, non solo scienziato, ma uomo.

Ma il commercio internazionale al presente e al futuro pensa; e l’Economic Partnership Agreement sottoscritto da UE e Giappone, è un bel pensiero.

Progressivo abbattimento dell’imposizione daziaria, facilitazioni e semplificazioni nella circolazione dei beni, apertura del mercato del Sol Levante a nuovi settori economici (o vecchi settori prima discriminati, in vino veritas..), possibilità di incremento dell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese.

Ce n’è abbastanza per ridisegnare l’international business process aziendale

Acquista qui il manuale sulla JEFTA



CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.