E se potessi ridurre la complessità e rendere i processi prevedibili, fluidi ed efficienti?

Per semplificare e ridurre la complessità, rendere i processi prevedibili, fluidi ed efficienti. Un partner sul quale contare per dare velocità e competitività alla propria azienda.

Meno rischi, zero intoppi. Più velocità, più competitività.

Le aziende che operano sui mercati internazionali sono continuamente chiamate a confrontarsi con la complessità del mondo doganale. Un mondo che cambia, una normativa che presenta spesso sfumature interpretative, in grado di influenzare la realtà operativa. La differenza tra un’operazione di successo e un problema è spesso data dalla preparazione e dall’esperienza gestionale dei singoli casi.

C-Trade aiuta nell’espletamento delle formalità doganali relative a tutte le tipologie, ordinarie e semplificate, di operazioni su tutto il territorio nazionale o supportare in maniera indiretta, gestendo il lavoro dei brokers, in modo tale da lasciare i clienti liberi di concentrare tempo e lavoro su altri aspetti del proprio business.

I nostri consulenti lavorano ogni giorno per assicurare sempre velocità e saving economico, supportando i clienti tanto nelle operazioni doganali quanto nel contraddittorio con l’autorità doganale fino al consolidamento dei processi doganali interni.

C-Trade segue l’iter istruttorio per il rilascio delle seguenti autorizzazioni e decisioni:

PROCEDURA “NORM C/O LUOGO”

Il Codice doganale dell’Unione ha abolito l’istituto della procedura di domiciliazione.
L’Agenzia delle Dogane non applicherà per ora la nuova normativa, mantenendo di fatto in vita, anche se con diversa denominazione, l’istituto.

Nel prossimo triennio i disciplinari saranno soggetti a revisione e potranno anche essere integrati i luoghi approvati per la presentazione delle merci.

PERFEZIONAMENTO

Il P.A. consente di importare senza pagare alcun dazio le merci destinate ad essere perfezionate nella Comunità e quindi riesportate al di fuori di essa, sotto forma di nuovo prodotto o di prodotto riparato.

Il P.P. permette di esportare temporaneamente merci comunitarie fuori dal territorio doganale della Comunità per sottoporle a trasformazione e reimportare i prodotti compensatori in esonero totale/parziale dei dazi all’importazione.

DEPOSITO DOGANALE & ZONE FRANCHE

Il deposito doganale consente di immagazzinare merce in sospensione del pagamento dei diritti (dazio e iva) gravanti sulle merci depositate per tutto il periodo della loro giacenza. I diritti verranno versati solo all’atto dell’estrazione dal deposito e solo qualora le stesse vengano consumate in Italia.
La zone franche sono aree intercluse, sottoposte a vigilanza doganale, nelle quali la merce può entrare anche senza essere sottoposta a formalità doganali. Nella zona franca è consentita qualsiasi attività industriale, commerciale e di servizi, se preventivamente notificata all’autorità doganale.

AMMISSIONE TEMPORANEA & USO FINALE

L’ammissione temporanea permette l’importazione temporanea di merci extracomunitarie, in esonero totale o parziale dai diritti doganali e dalla presentazione della dichiarazione doganale La merce in ammissione temporanea deve essere riesportata senza aver subito modifiche a parte il normale deprezzamento dovuto all’uso che ne è stato fatto.

L’uso finale consente di immettere in libera pratica le merci in esenzione da dazio o a dazio ridotto in ragione della loro destinazione particolare.

AUTORIZZAZIONI IN MATERIA DI VALORE

Il Codice doganale dell’Unione consente all’autorità doganale di autorizzare su richiesta la determinazione del valore di transazione da dichiarare in dogana, nonché il valore degli elementi da addizionare o sottrarre al prezzo di fattura per ottenere il valore imponibile.

La determinazione concordata del valore può trovare applicazione nei casi di transfer pricing o di dichiarazione delle royalties e dei diritti di licenza in dogana.

INFORMAZIONI TARIFFARIE VINCOLANTI

Qualora l’operatore abbia dei dubbi sulla corretta classificazione di un prodotto, è possibile richiedere all’Autorità Doganale la classificazione di prodotto attraverso una ITV.  Si tratta di decisioni amministrative aventi rilievo comunitario.

INFORMAZIONI VINCOLANTI IN MATERIA DI ORIGINE

Qualora l’operatore abbia dei dubbi sulla corretta origine di un prodotto, è possibile richiedere all’Autorità Doganale di attestare l’origine con valenza sul tutto il territorio della UE.

TEMPORANEA CUSTODIA

È un deposito ove la merce non unionale può sostare in esenzione dei diritti doganali per un periodo di tempo limitato (90 giorni), in attesa che la stessa venga assoggettata ad un regime doganale. La temporanea custodia (che non costituisce un regime doganale) differisce dal deposito per il limite temporale a cui è soggetta.

PROCEDURE SEMPLIFICATE

Consente di presentare la dichiarazione doganale senza talune informazioni, ad esempio il valore o senza i documenti di axcompagnamento richiesti per l’applicazione del regime doganale dichiarato.

STATUS DI ESPORTATORE AUTORIZZATO

Le autorità doganali possono autorizzare qualsiasi esportatore, che effettui frequenti esportazioni di prodotti originari della Comunità, ad attestare l’origine direttamente in fattura, indipendentemente dal valore dei prodotti in questione. L’esportatore che richiede tale autorizzazione deve offrire alle autorità doganali soddisfacenti garanzie per l’accertamento del carattere originario dei prodotti.

STATUS DI SPEDITORE E DESTINATARIO AUTORIZZATO

Lo speditore autorizzato è il soggetto che intenda effettuare operazioni di transito comunitario senza presentare all’ufficio di partenza le merci e la relativa dichiarazione di transito.

Il destinatario autorizzato è il soggetto che voglia ricevere nei suoi locali o in altro luogo determinato merci vincolate al regime di transito comunitario, senza che né le merci né il documento d’accompagnamento transito (DAT) siano presentati all’ufficio di destinazione.

ESONERO CAUZIONALE

In base all’art. 90 TULD, l’amministrazione doganale può concedere, alle ditte di notoria solvibilità, l’esonero dall’obbligo di prestare cauzione per i diritti doganali (fiscalità interna) gravanti sulle merci che formano oggetto delle operazioni doganali nonché delle operazioni di introduzione nel deposito IVA.

DEPOSITO IVA

Consente all’azienda che importa di evitare l’anticipo dell’Iva all’atto dello sdoganamento, contribuendo, tra l’altro, all’abbattendo del credito Iva eventualmente vantato nei confronti dell’amministrazione.

Per C-Trade, ogni azienda è unica. Raccontaci perché, scegli come parlarne insieme.

Parliamone

Blocca una data nella nostra agenda per parlarne insieme.

Fissa una call

Scrivici

Scrivici esponendo le esigenze della tua azienda.

Scrivici