fbpx
 

Autorizzazioni & Decisioni

La compliance doganale è un requisito di affidabilità richiesto agli operatori economici.

Il rispetto della normativa e della prassi è il presupposto per godere di benefici e agevolazioni.

C-TRADE ti offre un servizio tailor made di assistenza nella procedura di rilascio delle autorizzazioni e delle decisioni riguardanti l’applicazione della normativa doganale, un vero processo analitico articolato in step successivi:

  • Risk analysis (analisi della struttura dei flussi, diretta ad evidenziare eventuali aree di rischio);
  • Predisposizione dell’Istanza (redazione e presentazione dell’istanza all’autorità doganale);
  • Contradditorio con l’autorità doganale (assistenza nel corso dell’iter istruttorio della pratica e degli accessi presso la sede della società);
  • Audit Post-autorizzazione (predisposizione della documentazione ed assistenza nel corso delle attività di controllo da parte dell’autorità doganale).

C-TRADE SEGUE L’ITER ISTRUTTORIO PER IL RILASCIO DELLE SEGUENTI AUTORIZZAZIONI E DECISIONI:

AUTORIZZAZIONE AEO

Assistenza nel processo di autorizzazione AEOC e AEOS.

La certificazione si basa sulla costruzione della cosiddetta catena logistica sicura e garantisce benefici specifici quali ad esempio canali preferenziali per lo sdoganamento delle merci, abbattimento fino al 95% dei controlli fisici o documentali da parte della Dogana, notevoli semplificazioni previste dal Codice doganale dell’Unione.

PROCEDURA “NORM C/O LUOGO”

Il Codice doganale dell’Unione ha abolito l’istituto della procedura di domiciliazione.
L’Agenzia delle Dogane non applicherà per ora la nuova normativa, mantenendo di fatto in vita, anche se con diversa denominazione, l’istituto.

Nel prossimo triennio i disciplinari saranno soggetti a revisione e potranno anche essere integrati i luoghi approvati per la presentazione delle merci.

PERFEZIONAMENTO

Il P.A. consente di importare senza pagare alcun dazio le merci destinate ad essere perfezionate nella Comunità e quindi riesportate al di fuori di essa, sotto forma di nuovo prodotto o di prodotto riparato.

Il P.P. permette di esportare temporaneamente merci comunitarie fuori dal territorio doganale della Comunità per sottoporle a trasformazione e reimportare i prodotti compensatori in esonero totale/parziale dei dazi all’importazione.

DEPOSITO DOGANALE & ZONE FRANCHE

Il deposito doganale consente di immagazzinare merce in sospensione del pagamento dei diritti (dazio e iva) gravanti sulle merci depositate per tutto il periodo della loro giacenza. I diritti verranno versati solo all’atto dell’estrazione dal deposito e solo qualora le stesse vengano consumate in Italia.
La zone franche sono aree intercluse, sottoposte a vigilanza doganale, nelle quali la merce può entrare anche senza essere sottoposta a formalità doganali. Nella zona franca è consentita qualsiasi attività industriale, commerciale e di servizi, se preventivamente notificata all’autorità doganale.

AMMISSIONE TEMPORANEA & USO FINALE

L’ammissione temporanea permette l’importazione temporanea di merci extracomunitarie, in esonero totale o parziale dai diritti doganali e dalla presentazione della dichiarazione doganale La merce in ammissione temporanea deve essere riesportata senza aver subito modifiche a parte il normale deprezzamento dovuto all’uso che ne è stato fatto.

L’uso finale consente di immettere in libera pratica le merci in esenzione da dazio o a dazio ridotto in ragione della loro destinazione particolare.

AUTORIZZAZIONI IN MATERIA DI VALORE

Il Codice doganale dell’Unione consente all’autorità doganale di autorizzare su richiesta la determinazione del valore di transazione da dichiarare in dogana, nonché il valore degli elementi da addizionare o sottrarre al prezzo di fattura per ottenere il valore imponibile.

La determinazione concordata del valore può trovare applicazione nei casi di transfer pricing o di dichiarazione delle royalties e dei diritti di licenza in dogana.

INFORMAZIONI TARIFFARIE VINCOLANTI

Qualora l’operatore abbia dei dubbi sulla corretta classificazione di un prodotto, è possibile richiedere all’Autorità Doganale la classificazione di prodotto attraverso una ITV.  Si tratta di decisioni amministrative aventi rilievo comunitario.

INFORMAZIONI VINCOLANTI IN MATERIA DI ORIGINE

Qualora l’operatore abbia dei dubbi sulla corretta origine di un prodotto, è possibile richiedere all’Autorità Doganale di attestare l’origine con valenza sul tutto il territorio della UE.

TEMPORANEA CUSTODIA

È un deposito ove la merce non unionale può sostare in esenzione dei diritti doganali per un periodo di tempo limitato (90 giorni), in attesa che la stessa venga assoggettata ad un regime doganale. La temporanea custodia (che non costituisce un regime doganale) differisce dal deposito per il limite temporale a cui è soggetta.

PROCEDURE SEMPLIFICATE

Consente di presentare la dichiarazione doganale senza talune informazioni, ad esempio il valore o senza i documenti di axcompagnamento richiesti per l’applicazione del regime doganale dichiarato.

STATUS DI ESPORTATORE AUTORIZZATO

Le autorità doganali possono autorizzare qualsiasi esportatore, che effettui frequenti esportazioni di prodotti originari della Comunità, ad attestare l’origine direttamente in fattura, indipendentemente dal valore dei prodotti in questione. L’esportatore che richiede tale autorizzazione deve offrire alle autorità doganali soddisfacenti garanzie per l’accertamento del carattere originario dei prodotti.

STATUS DI SPEDITORE E DESTINATARIO AUTORIZZATO

Lo speditore autorizzato è il soggetto che intenda effettuare operazioni di transito comunitario senza presentare all’ufficio di partenza le merci e la relativa dichiarazione di transito.

Il destinatario autorizzato è il soggetto che voglia ricevere nei suoi locali o in altro luogo determinato merci vincolate al regime di transito comunitario, senza che né le merci né il documento d’accompagnamento transito (DAT) siano presentati all’ufficio di destinazione.

ESONERO CAUZIONALE

In base all’art. 90 TULD, l’amministrazione doganale può concedere, alle ditte di notoria solvibilità, l’esonero dall’obbligo di prestare cauzione per i diritti doganali (fiscalità interna) gravanti sulle merci che formano oggetto delle operazioni doganali nonché delle operazioni di introduzione nel deposito IVA.

DEPOSITO IVA

Consente all’azienda che importa di evitare l’anticipo dell’Iva all’atto dello sdoganamento, contribuendo, tra l’altro, all’abbattendo del credito Iva eventualmente vantato nei confronti dell’amministrazione.

RICHIEDI UN CONTATTO!

Per parlare direttamente con un nostro consulente
lascia il tuo indirizzo email ed il tuo recapito telefonico e ti ricontatteremo al più presto.

Acconsento al trattamento dei dati personali.

CONTATTI

Acconsento al trattamento dei dati personali.