News

Accordo sulle nuove regole per un imballaggio più sostenibile nell’UE

By 10 Marzo 2024No Comments

Il Parlamento e Consiglio hanno raggiunto un accordo provvisorio sulle regole rivisitate per ridurre, riutilizzare e riciclare l’imballaggio, aumentare la sicurezza e promuovere l’economia circolare.

Le nuove misure mirano a rendere l’imballaggio utilizzato nell’UE più sicuro e sostenibile, richiedendo che tutto l’imballaggio sia riciclabile, riducendo al minimo la presenza di sostanze nocive, riducendo l’imballaggio superfluo, aumentando l’utilizzo di contenuti riciclati e migliorando la raccolta e il riciclaggio.

L’accordo stabilisce obiettivi di riduzione dell’imballaggio (5% entro il 2030, 10% entro il 2035 e 15% entro il 2040) e richiede agli Stati membri dell’UE di ridurre, in particolare, la quantità di rifiuti di imballaggi di plastica

Secondo l’accordo, certi formati di imballaggi monouso in plastica, come quelli per frutta e verdura fresca non lavorata, imballaggi per alimenti e bevande serviti e consumati in caffè e ristoranti, porzioni individuali (ad esempio, condimenti, salse, panna, zucchero), imballaggi miniaturizzati per prodotti per l’igiene personale e pellicola termoretraibile per valigie negli aeroporti, sarebbero vietati dal 1° gennaio 2030.

Per prevenire effetti nocivi sulla salute, il Parlamento ha ottenuto l’introduzione di un divieto sull’uso delle cosiddette “sostanze chimiche persistenti” (sostanze per- e polifluorurate alchiliche o PFASs) negli imballaggi a contatto con gli alimenti.

I distributori finali di bevande e cibi da asporto nel settore della ristorazione sarebbero obbligati ad offrire ai consumatori l’opzione di portare il proprio contenitore. Sarebbero anche tenuti a cercare di offrire il 10% dei prodotti in un formato di imballaggio riutilizzabile entro il 2030- Inoltre, su richiesta del Parlamento, gli Stati membri sono tenuti ad incentivare ristoranti, mense, bar, caffè e servizi di ristorazione a servire acqua di rubinetto (dove disponibile, gratuitamente o a un costo di servizio basso) in un formato riutilizzabile o riciclabile.

Prossimi passi; il Parlamento e il Consiglio devono approvare formalmente l’accordo prima che possa entrare in vigore.

Leave a Reply