Nelle spire di un’emergenza sanitaria senza precedenti nell’età moderna, riuscita là dove solo la fantascienza aveva osato volare, a dematerializzare le relazioni interpersonali, inaugurando una way of life difficile da estirpare nel futuro prossimo; nell’eccezionalità divenuta quotidiano ordinario, una semplice idea può soddisfare bisogni complessi.

E i servizi della Commissione UE hanno pensato, allertati dalla difficile coesistenza delle regole di distanziamento sociale con gli oneri di presentazione cartacea, in rigoroso originale, dei certificati di origine preferenziale.

Due i suggerimenti, di natura straordinaria e temporanea:

– la presentazione di una copia, in formato cartaceo o elettronico (scansionato o disponibile online), del certificato originale, siglato e timbrato as usual dalle autorità competenti del Paese di esportazione;

– la presentazione di un certificato, non siglato e timbrato dalle autorità competenti del Paese di esportazione, ma da queste sottoscritto digitalmente, in formato cartaceo o elettronico (scannerizzato o disponibile online).

Ferma la diligenza dell’autorità doganale del Paese di importazione nel controllo, anche a posteriori, della regolarità dei certificati e nella richiesta, terminata la fase epidemiologica, degli originali dei documenti presentati in copia, elettronica o cartacea.

Procedura applicabile ai certificati, anche A.TR, negli scambi commerciali con la Turchia, emessi dal 1° marzo 2020.

E sempre possibile, qualificata l’emergenza sanitaria quale “circostanza speciale”, il ricorso all’emissione a posteriori dei certificati stessi.

I servizi della Commissione hanno invitato i partner commerciali UE a manifestare il loro interesse ad utilizzare tali misure eccezionali, dichiarandosi disponibili ad assicurare il coordinamento e la supervisione del loro corretto funzionamento.

Lo sapeva qualcuno?

Suvvia, non siamo forse partners, noi e l’autorità doganale?

E la filosofia sociopsicologica bene ci ha indottrinato sull’importanza della comunicazione nelle relazioni interpersonali.

Un universo inesplorato, oltre le mascherine…

Leave a Reply

Contattaci con Whatsapp whatsapp