News

E’ ufficiale, la copia di cortesia delle H1 non serve!

By 22 Agosto 2022Agosto 24th, 2022No Comments

Con la risposta 417/2022 l’Agenzia delle Entrate si pronuncia sulle registrazioni contabili delle bolle di importazione.

A seguito di un interpello proposto, l’istanza chiedeva all’Agenzia delle Entrate se la copia di cortesia emessa dallo spedizioniere era sufficiente ai fini delle registrazioni contabili e come prova dell’avvenuta importazione.

L’Agenzia delle entrate riprende le disposizioni della dogana e conferma che ai fini contabili è necessario avere il prospetto contabile ed in assenza in prospetto sintetico scaricabili dall’area riservata messa a disposizione dall’agenzia delle dogane sul proprio sito internet.

Si ricorda che per l’acceso al sito è necessaria apposita registrazione e nomina del gestore con relativa delega delle autorizzazioni necessaire alla consultazione.

Al momento, quindi, i file xml sembrano essere messi da parte, ma ricordiamoci bene che il codice parla alle aziende e che la digitalizzazione presuppone una nuova visione della gestione dello sdoganamento e della pianificazione doganale.

L’attività doganale entra sempre di più, ed oserei dire, finalmente, nella vita delle aziende ed è necessario prendersene cura.

Leave a Reply