I vari emendamenti al reg. 833/14 susseguiti da febbraio ad aprile u.s potevano essere “bypassati” se, gli esportatori, avevano stipulato accordi e contratti commerciali con clienti russi prima del 9 aprile.

La concessione alla vendita, di merce sotto restrizione, è consentita fino al 10 luglio 2022.

La prima cosa che mi sono chiesta, alla lettura dei regolamenti, era se il conflitto, poteva essere invocato come “giusta causa” alla mancata vendita, così come successe per la pandemia da Covid-19.

Union camere si è però pronunciata in modo negativo, pertanto nessuna documentazione ufficiale, avallata dal consolato russo, poteva essere esibita a tutele delle aziende nostrane.

Il 10 luglio è vicino e senza un’ulteriore pronuncia da tale data, indipendentemente del contratto sottoscritto nei tempi, la fornitura di merce sarà inibita.

Leave a Reply