Sanzioni

Controlli Russia sull’Acciaio dal 30 settembre

By 2 Settembre 2023No Comments

Vogliamo richiamare la vostra attenzione sull’articolo 8g, paragrafo 1, lettera d), del regolamento (CE) n. 833/2014 del Consiglio, del 31 luglio 2014, relativo alle misure restrittive dell’UE nei confronti delle azioni russe che destabilizzano la situazione in Ucraina. Come noto dal 30 settembre 2023, ai sensi del presente articolo, è vietato importare o acquistare, direttamente o indirettamente, i prodotti di acciaio elencati nell’allegato XVII del citato regolamento se sono stati trasformati in un paese terzo nella lavorazione dei prodotti di acciaio elencati nell’allegato XVII. originario della Russia.

Se le merci trasformate nel Paese terzo contengono prodotti rientranti nella voce doganale 720711, il divieto non entrerà in vigore prima del 1° aprile 2024.

Per le merci trasformate contenenti prodotti rientranti nella voce 7207 12 10 e nella voce 7224 90, il divieto entrerà in vigore il 1 ottobre 2024.

Il Regolamento 833/2014 impone a tutti gli importatori di prodotti siderurgici provenienti da paesi terzi di inviare la prova dell’origine dei prodotti di base utilizzati per la lavorazione insieme alla dichiarazione doganale al momento dell’importazione.

In conformità con le linee guida della Commissione, deve essere presentato un certificato di prova. (Mill Test Certificate MTC).

L’importatore è responsabile delle informazioni contenute nel NTC e, in caso di dubbio, le autorità doganali possono richiedere ulteriori prove.

L’MTC deve contenere le seguenti informazioni:

Per i prodotti semilavorati  :

  • il nome dell’impianto in cui avviene la produzione, il nome del paese corrispondente al numero di colata (paese della siviera) nonché il codice NC (codice a sei cifre) del prodotto.

Per i prodotti finiti (contenuti in uno o più MTC):

  • il nome del paese corrispondente al numero di colata (paese della siviera) nonché il codice NC (codice a sei cifre) del prodotto, E
  • il nome del paese e il luogo di fabbricazione in cui sono state effettuate le seguenti operazioni, se applicabili:
    • Laminazione a caldo
    • Laminazione a freddo
    • Rivestimento metallico per immersione a caldo
    • Rivestimento metallico elettrolitico
    • Rivestimento organico
    • Saldatura
    • Foratura/estrusione
    • Trafilatura/battitura
    • ERW /SAW/HFI / Saldatura laser

 

Pertanto, il solo certificato di origine della merce non è sufficiente.

Richiamiamo inoltre la vostra attenzione sull’utilizzo del codice certificato Y824 .

Se i prodotti siderurgici importati non contengono prodotti siderurgici russi, il codice certificato Y824 deve essere riportato nella casella 44 della dichiarazione doganale.

>>>>Per maggiori informazioni contattaci

Leave a Reply