Commercio Internazionale

Impennata dei noli marittimi, il Mar Rosso è un problema

By 28 Gennaio 2024No Comments

L’intensificarsi degli attacchi, la minaccia rappresentata dagli Houthi per i transiti delle navi nel Mar Rosso e dallo Stretto di Bab-al-Mandeb sta piegando il trasporto marittimo con un innalzamento repentino dei noli e soprattutto con forti ritardi per l’importazione della merce e, di conseguenza, di tutto l’approvvigionamento delle imprese europee che stanno deviando, con maggiori costi sui traffici aerei per non vedere blocchi di produzione o applicazioni di penali per ritardi non preventivati.

L’industria europea è sempre più orientata al make to order e blocchi come questo fanno saltare la pianificazione strategica di approvvigionamenti e persone.

La Banca d’Italia ha stimato nei giorni scorsi che il trasporto navale in quell’area riguarda quasi il 16% delle importazioni italiane di beni in valore. Secondo Confartigianato vengono persi 95 milioni ogni giorno che difficilmente si riuscirà a recuperare

Lo stretto – lungo 193 chilometri e largo 285 metri – che unisce Mediterraneo e mar Rosso, è strategico nelle rotte mondiali: dal canale di Suez si calcola che transiti il 12% del commercio mondiale, e rappresenta il 30% del volume dei container del trasporto marittimo internazionale.

Le ultime analisi di Drewry mostrano una impennata del 61% in media per le tariffe relative a spedizioni di container da 40’ (per un valore di 2.670 dollari) rispetto alla precedente rilevazione, datata 21 dicembre 2023.

A schizzare verso l’alto sono in primis i costi per gli invii di container dall’Asia verso Europa e Mediterraneo, con i noli per spedizioni da Shanghai a Rotterdam nelle scorse due settimane cresciuti del 115%.

Ennesimo colpo alla globalizzazione, forse è arrivato il momento di fare attenzione da chi si compra ed a chi si vende.

Anche l’UNCTAD ha sottolineato le implicazioni economiche di vasta portata di questi sconvolgimenti. La crisi sta influenzando anche i prezzi alimentari globali, con distanze più lunghe e tariffe di trasporto più elevate che potrebbero comportare un aumento dei costi.

Per maggiori informazioni scrivici

Leave a Reply