Classificazione DoganaleNews

Classificazione doganale dei piatti doccia

By 23 Maggio 2022Giugno 4th, 2024No Comments

Che la classificazione doganale non fosse una scienza esatta era noto.

Che classificare doganalmente un bene rientra tra le competenze più difficili di chi fa questo mestiere, altrettanto.

Una prova tangibile è data dall’ultimo regolamento UE 788/2022 pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 16 maggio us.

In questa occasione, la Commissione si pronuncia sulla classificazione dei piatti doccia.

Nello specifico, il prodotto è costituito da una miscela di minerali e materie plastiche e da un rivestimento in materia plastica bianca.

Esso è composto altresì in peso, da:

— 65 % di carbonato di calcio;

— 28 % di resina poliestere;

— 5 % di diossido di silicio;

—2 % di strato protettivo («gel coat») di poliestere (superficie esterna).

I componenti minerali (carbonato di calcio e diossido di silicio) sono costituiti da trucioli di marmo, di quarzo o di granito finemente triturato.

Il processo di produzione prevede inizialmente la miscelazione del componente minerale con il materiale plastico (resina poliestere). Tale miscela viene poi versata in uno stampo, rivestito con lo strato protettivo («gel coat») di poliestere; la resina poliestere viene infine essiccata.

Secondo queste specifiche tecniche il team che si occupa di classificazione ha determinato che, poiché il rivestimento in plastica copre la superficie utilizzabile del prodotto, il prodotto non è un’imitazione della pietra naturale e on può essere considerato un articolo di pietra artificiale della voce 6810.

Il materiale plastico è il componente più importante in termini di utilizzo del prodotto e ne riveste il carattere essenziale anche perché conferisce al piatto doccia resistenza alla trazione, resistenza chimica e impermeabilità all’acqua e che i minerali contenuti nel prodotto fungono da mero riempitivo.

Con queste premesse, la commissione ha stabilito che il piatto doccia deve essere classificato alla voce doganale 3922 10 00.

Leave a Reply