DecisioniImportazione

Conto di debito doganale: l’iva si paga nell’anno

By 5 Dicembre 2022No Comments

Come noto, una delle grandi agevolazioni concessa dal codice doganale unionale è rappresentata dal pagamento periodico e differito dei diritti doganali: le aziende o gli spedizionieri possono chiedere all’Amministrazione di essere autorizzati a versare, direttamente nella casse della tesoreria dello Stato, gli oneri derivanti delle operazioni di importazione con un differimento di 30 giorni. Tutte le importazioni eseguite dal 1° al 15 del mese si pagano, a mezzo bonifico bancario ad ADM l’8 del mese successivo alla loro realizzazione e, le importazioni eseguite dal 16 al 30/31 si pagano il 23 del mese successivo al loro compimento.

Il grosso vantaggio per le aziende nel disporre di tale autorizzazione, oltre al ritardo del pagamento dei diritti doganali, è quello di avere le quietanze immediatamente disponibili, che ai fini della compliance doganale è un forte valore aggiunto.
Tra l’altro, negli ultimi anni è stato concesso anche agli oneri doganali di essere pagati a mezzo PagoPA, che agevola il riaccredito immediato delle somme garantite post pagamento e permette di utilizzare tale conto come se fosse un vero conto corrente.
Considerato che nei diritti doganali è presente l’Iva, l’unica maggiore attenzione nell’utilizzo del conto di debito deve porsi nel mese di dicembre.
Infatti, come previsto dal decreto-legge nr. 213 del 25/07/2000 l’iva deve essere versata allo Stato entro il 30 dicembre quindi in questo mese le scadenze di pagamento 8 e 23 avranno un intermezzo di un ulteriore pagamento da eseguirsi il 30 dicembre.

Provando a schematizzare le scadenze di dicembre e di gennaio possono essere così riassunte

  • Operazioni doganali compiute dal 1 al 15 novembre: pagamento 8 dicembre
  • Operazioni doganali compiute dal 16 al 30 novembre: pagamento il 23 dicembre
  • Operazioni doganali compiute dal 1 al 15 dicembre: pagamento dell’iva il 30 dicembre e pagamento del dazio l’8 gennaio
  • Operazioni doganali compiute dal 15 al 24 dicembre pagamento dell’iva il 30 dicembre e pagamento del dazio l’8 gennaio
  • Operazioni doganali compiute dal 24 al 31 dicembre: il pagamento complessivo riprende il 23 gennaio

Considerate le chiusure per festività è importante che l’amministrazione si coordini con le altre funzioni aziendali oltre che con gli operatori di fiducia che sono autorizzati ad impegnare il conto affinché siano correttamente pianificate le operazioni di importazione, in quanto, il mancato versamento degli onere alle scadenze sopra esposte comporta il versamento di una sanzione.

>> Vuoi essere affiancato/a nella gestione delle operazioni doganali in import?

Contattaci per capire come possiamo lavorare insieme.

Leave a Reply