Con la difficoltà nel portare avanti i negoziati con i partner del Mercosur al fine di ridurre li dazi e le imposte sull’importazione di prodotti dall’esterno del blocco, il Brasile ha deciso portarsi avanti ed agire, almeno in parte in autonomia, per cercare di salvaguardare il proprio mercato interno.

Infatti, in una nota congiunta, i Ministeri dell’Economia e degli Affari Esteri hanno annunciato una riduzione del 10% delle aliquote dell’Import Tax per circa l’87% dei prodotti importati da paesi non appartenenti al gruppo, escludendo però merci come automobili e zucchero e alcol, che già hanno un trattamento differenziato.

Poiché le regole del Mercosur vietano la riduzione unilaterale delle tariffe, cioè senza l’approvazione di tutti i membri del blocco, il Brasile ricorrerà a un dispositivo che consente l’adozione di misure volte a proteggere la vita e la salute delle persone.

Secondo le informazioni fornite dallo Stato, l’intenzione del ministero dell’Economia è che il provvedimento consenta una riduzione dell’inflazione aumentata drasticamente negli ultimi mesi.

Leave a Reply