DigitalizzazioneDoganaNewsUnione Europea

Il customs Data hub in parole semplici

By 1 Luglio 2024No Comments

Come noto, la proposta di modifica del Codice doganale dell’Unione ha visto come attività di maggiore impatto la creazione di un Customs Data Hub europeo.

L’introduzione dell’EU Customs Data Hub si tradurrà in un enorme database contenente dati e documentazione di vari operatori economici coinvolti nei processi doganali. La centralizzazione dei dati consentirà e migliorerà l’analisi del rischio a livello UE, garantendo così che le merci siano conformi ai requisiti legislativi indipendentemente da dove entrino nell’UE.

Allo stesso tempo, l’introduzione dell’EU Customs Data Hub dovrebbe facilitare gli operatori economici, ad esempio consentendo la possibilità di riutilizzare i dati, già archiviazioni.

Secondo la Commissione, questi elementi dovrebbero portare a una riduzione dell’onere amministrativo sia per gli operatori doganali e sia per le amministrazioni.

Il concetto di Trust and Check Trader si aggiunge a questa facilitazione, ad esempio consentendo alle aziende in grado di fornire o rendere disponibili nell’EU Customs Data Hub dati in tempo reale sulla circolazione delle merci, di auto-rilasciare le merci senza interferenze o controllo alla frontiera da parte delle autorità doganali.

Sebbene questi elementi possano effettivamente ridurre l’onere amministrativo per le aziende, il modo in cui i dati da inserire nell’EU Customs Data Hub saranno elaborati e scambiati non è ben definito e chiaro. Contrariamente alle raccomandazioni del Wise Persons Group, nella proposta di riforma del codice sembrerebbe che la Commissione abbia optato per un approccio in cui la responsabilità di conformarsi ai requisiti procedurali e legislativi è attribuita al singolo attore doganale

Questo potrebbe produrre una condizione di disparità poiché non è detto che tutte le aziende siano in grado di istituire il quadro di conformità e i sistemi IT appropriati, garantendo la conformità lungo tutta la catena di fornitura, attività ben più facile per le aziende di grandi dimensioni.

E’ opportuno capire per tempo i cambiamenti che il sistema richiederà e provare a stare al passo.

>> Vuoi saperne di più? Sottoponi i tuoi dubbi ai nostri esperti.

 

Leave a Reply