AgevolazioniDecisioniDogana

Liti pendenti, definizione agevolata anche per la Dogana

By 27 Marzo 2023No Comments

Con la legge finanziaria 2023 è stata stabilita la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti alla data del 1° gennaio 2023, comprendendovi anche quelle doganali.
Infatti, il 22 marzo 2023, è stata pubblicata sul sito di ADM la procedura telematica per la trasmissione delle domande di definizione agevolata delle controversie pendenti attribuite alla giurisdizione tributaria in cui è parte l’Agenzia delle dogane.
Sono definibili, oltre alle controversie pendenti relative agli avvisi di pagamento, gli avvisi di accertamento, gli avvisi di rettifica, gli avvisi di liquidazione e gli altri atti di competenza dell’Agenzia a carattere impositivo, compresa l’irrogazione di sanzioni tributarie e di indennità di mora.
Non sono invece definibili le liti concernenti le risorse proprie tradizionali (ovvero il dazio e l’Iva all’importazione)
Le controversie sono definibili con il pagamento di una percentuale del valore della controversia a seconda della soccombenza.
La definizione si perfeziona con la presentazione della domanda, per ciascun atto impugnato, e con il versamento dell’importo netto dovuto, o della prima rata, entro il 30 giugno 2023
La domanda si presenta esclusivamente in modalità telematica e le istruzioni sono state diramate con la Determinazione n. 141685/RU del 14 marzo 2023.

>> Segui gli aggiornamenti in materia doganale: iscriviti alla nostra newsletter

Leave a Reply